Come liberasi delle mosche in casa: consigli e soluzioni

Quando arriva l’estate, diamo il benvenuto al calore a braccia aperte. È tempo di vacanze, picnic all’aperto, fresche brezze attraverso le finestre aperte … e mosche. Sì, le mosche diventano improvvisamente le cose più irritanti e in qualche modo, riescono a rovinare leggermente la nostra atmosfera estiva. Sembrano incessantemente ronzare intorno alle finestre cercando di capire come entrare in casa in primo luogo. Atterrano sulle nostre cucine, il nostro cibo ben preparato e, peggio ancora, su di noi. Cercare di scacciarle diventa l’ultima sfida tra l’uomo e la mosca: sembra che ci stiano superando muovendosi alla velocità della luce prima ancora di sollevare i giornali arrotolati. Allora come liberarsi dalle mosche? Seguiteci e ve lo diremo!

Liberarsi dalle mosche: mission possible!

Certo, avere le mosche che ronzano non è solo irritante. Vagano e strisciano su quasi tutto – il più delle volte – raccolgono e portano sulle zampe qualunque cosa su cui si posano, aprendo la possibilità alla diffusione di malattie e di infezioni. Inoltre depongono spesso le uova e defecano praticamente tutto ciò che toccano, motivo per cui è importante non farle volare in giro per casa. Ebbene, per fortuna esistono molti modi efficaci per sbarazzarsi delle mosche in casa usando i rimedi casalinghi.

Un modo per sbarazzarsi delle mosche è quello di usare un repellente sotto varie forme. Nonostante sembrino voler atterrare su qualsiasi cosa gli capiti a genio, le mosche sono piuttosto schizzinose quando si tratta di certi odori e sapori. Dal momento che le mosche assaporano i peli sulle loro zampe, sono molto sensibili all’atterraggio su cose che non amano, quindi prova questi repellenti fatti in casa per scoraggiarle a permanere nella tua dimora.

Basilico e oli essenziali

Esistono alcune piante dal forte odore che le mosche semplicemente non amano. Il più comune è il basilico, il che è una buona notizia per noi in quanto non solo è facile da trovare nei negozi, ma ha anche proprietà anti-batteriche e anti-virali creando un ambiente sano per la tua casa. Basta posizionare la pianta di basilico in qualsiasi punto della casa, preferibilmente vicino a qualsiasi finestra aperta per scoraggiare le mosche ad entrare. Altre piante che le mosche non amano sono lavanda, la menta, l´alloro e l´assenzio.

Ma le mosche non odiano soltanto l’odore del basilico, anche quello degli olii essenziali, in particolare l’eucalipto e la lavanda sono per così dire, del tutto rivoltanti per esse. L’olio di lavanda è stato usato per secoli come deterrente contro gli insetti, incluso l’abbigliamento per impedire alle tarme di mangiarle. Puoi comprare gli olii essenziali presso qualsiasi buon negozio omeopatico, ma puoi anche crearne uno tuo. Ecco come:

  • Infondi la lavanda fresca con un olio vettore (un olio di colore chiaro e poco profumato per non sopraffare l’odore della lavanda).
  • Lascialo in infusione per 48 ore in un luogo caldo, agitando periodicamente.
  • Una volta fatto, filtra la pianta dall’olio e mettila in un contenitore. È possibile porre l’olio in giro per casa o in alternativa è possibile utilizzarlo come uno spray per diffonderne l’odore.

Fonte: www.disinfestazionemilano.org