La pesca del pesce Luccio: spinning, fondo e galleggiante

Forse per le sue dimensioni o magari per mettersi alla prova con se stessi, il pesce Luccio assieme alla tinca è una specie ittica molto ambita dai pescatori di tutte le categorie.

 

Il pesce luccio è un predatore che si può trovare nei fiumi e nei laghi. Generalmente ne esistono di due speci: il luccio perca ed il luccio papera. I pescatori amano pescare questa specie ittica con la tecnica dello stinning, anche se a dir il vero si trovano sovente pescatori che utilizzano la pesca a fondo o con il galleggiate.

 

La tecnica dello spinning

Cominciamo subito con la tecnica più utilizzata: lo spinning. Per questa tecnica si utilizza una canna da spinning della lunghezza variabile da circa 1,80 ad un massimo di 2,70 mt con un azione medio-forte. Il mulinello con monofilo 0,30 o similare. Meglio utilizzare un finale in acciaio per il pesce luccio, perché i loro denti possono creare dei problemi. Meglio non farsi scappare la preda!

Come esca vanno bene cucchiaini o ondulati di grandi dimensioni. Spesso si usano mepps ed i martin da 9 gr in su. Anche gli artificiali di pesce possono andar bene o semplicemente dei vermoni in gomma. Predilire i colori accesi specialmente se l’acqua non è limpida.

 

Pesca del pesce luccio: la tecnica di fondo

Anche se meno utilizzata dello spinning, la tecnica a fondo è una delle migliori tecniche per la pesca del pesce luccio. Preparare una canna da fondo con mulinello e montatura con piombo da 20 gr. Perlina salvanodo e girella con finale dello 0,25. L’esca migliore per la pesca del pesce luccio è un pesciolino vivo, ma attenzione a scegliere l’amo. Finale della lunghezza di almeno 1 metro per dare la possibilità all’esca di muoversi agevolmente.

 

La pesca con il galleggiante

Se avete intenzione d’effettuare una pesca del pesce luccio con il galleggiante si potrebbe utilizzare la tecnica più semplice. Montatura classica con galleggiante di almeno 20 gr (è possibile arrivare anche a 50 gr.). Questa tecnica consente all’esca viva di disperdere il galleggiante in caso di abboccata del pesce luccio.

 

Adesso non ci rimane nient’altro che provare a sperimentare tutte e tre le tecniche in funzione del luogo di dove di desidera andare a pescare.